titoloheader-300x64.png

CHALET FORESTIER_ una casa per il week end

  • 22 gennaio 2016

Chalet Forestier, ovvero chalet di foresta, della classica abitazione con tetto a spiovente non ha nulla. Anzi…Il tetto a falda con travi in legno e muratura in pietra lasciano il posto ad una semplice scatola nera, che si innesta nel verde del monte Frelighsburg, nella regione francese del Québec (Canada).

Realizzato dallo studio canadese Atelier Barda in collaborazione con l’architetto Lise Gagné architetto, è stato concepito per essere una casa del week end, in cui soddisfare ogni esigenza dei padroni di casa, i quali avevano un’idea ben precisa: facile manutenzione, una forte connessione con il paesaggio e realizzata con materiali low cost.  Gli Architetti hanno cercato di dar risposta a tutte queste richieste: dalla disposizione dell”edificio in rapporto al contesto, sia per quanto concerne il metodo costruttivo. La pianta di forma rettangolare sembra quasi appoggiarsi sul terreno, dal quale, però, è separato da un “basamento” in cemento armato. Questo basamento funge da fondazione dell’intero edificio ed è un elemento necessario e fondamentale per le costruzioni in legno, come in questo caso.

Concepita per essere una casa del week end, in cui venissero soddisfatte ogni esigenza dei padroni di casa: facile manutenzione, una forte connessione con il paesaggio e realizzata con materiali low cost. Queste richieste trovano piena risposta nel progetto: una “scatola” semplice realizzata in legno lamellare a strati incrociati, in cui poche linee disegnano i vari spaziinterni, ognuno in costante relazione con l’ambiente esterno grazie a prospettive inaspettate  e realizzate con “tagli” ad hoc. La luce penetra rendendo particolarmente luminoso lo spazio interno.

Interamente in struttura lignea a strati incrociati, il volume è scandito da pochi setti

.9 CANADA7 CANADA

 

Concepita per essere una casa del week end, in cui soddisfare ogni esigenza dei padroni di casa, i quali avevano un’idea ben precisa: facile manutenzione, una forte connessione con il paesaggio e realizzata con materiali low cost. Queste richieste trovano piena risposta nel progetto: una “scatola” semplice realizzata in legno lamellare a strati incrociati, in cui poche linee disegnano i vari spazi, ognuno in costante relazione con l’ambiente esterno grazie a prospettive inaspettate realizzate con “tagli” ad hoc. La luce penetra rendendo particolarmente luminoso lo spazio interno.

 

 

a partire dal legno lamellare a strati incrociati

 

 

Con il suo involucro nero e la sua volumetria orizzontale, lo chalet si staglia sullo sfondo verde: all’interno gli ambienti domestici sono luminosi e riscaldati

facebooktwitter